Associazione Tecnico-Scientifica

di Stomaterapia e Riabilitazione del Pavimento Pelvico

AIOSS.it

A SPASSO PER GLI AMBULATORI

 

La rivista "AIOSS.it" ed il nostro sito si arricchiscono da oggi di una nuova rubrica, alla quale tutti possono collaborare, inviando testimonianze ed esperienze professionali delle proprie realtà.

Inviate i testi e le immagini a: press@aioss.it

ASTI

 

30 anni di Stomaterapia

 

A dicembre 2016 si è festeggiato un importante compleanno trentennale per Il Centro Stomia dell'Ospedale di Asti con una festa organizzata da APISTOM Asti Onlus (della Federazione Fais).

Oggi il Centro per la Cura delle Stomie e della Incontinenza è uno dei riferimenti regionali e nazionali nel campo della stomaterapia e della riabilitazione del pavimento pelvico ed è guidato dalle 3 stomaterapiste dell'Asl At Nadia Calosso, Valentina Durizzotto e Cristina Valle.

L'ambulatorio è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 15.30 ed è composto dall'ambulatorio stomia dell'ospedale di Asti, dall'ambulatorio stomia dell'ospedale di Nizza Monferrato e dal Centro Incontinenza dove in collaborazione con la fisiatra Dott.ssa Lombardi e le fisioterapiste Marina Rosso e Maria Rosa Farina le colleghe stomaterapiste svolgono le loro attività di riabilitazione del pavimento pelvico con le tecniche più all'avanguardia e sempre in allineamento con le più aggiornate evidenze scientifiche.

Nadia, Cristina e Valentina affiancano l'attività ambulatoriale a quella di consulenza nei reparti di degenza e sono coordinate dal Direttore del Dipartimento Dipsa di Asti dott.ssa Katia Moffa in quanto come ambulatorio infermieristico mantengono rapporti infrastrutturali di trasversalità con le varie strutture e servizi riuscendo così a garantire a pieno la centralità del paziente nel modello assistenziale e nelle prestazioni erogate.

Le stomaterapiste astigiane in collaborazione con APISTOM Asti e grazie al sostegno della loro Direzione Sanitaria hanno creato una vera rete di opportunità assistenziali che rendono completo il percorso assistenziale rivolto al paziente portatore di Stomia e con disturbi del Pavimento pelvico. Si garantisce infatti il supporto psicologico con una psicologa clinica dedicata una volta alla settimana, un accesso privilegiato alle consulenze nutrizionali, una collaborazione diretta con la consulente esperta in Wound Care, uno sportello di ascolto con Volontari Stomizzati addestrati alla prima accoglienza dei neostomizzati, un gruppo di automutuoaiuto gestito da una Counsellor specializzato in supporto Sessuologico per pazienti prostatectomizzati, l'agopuntura clinica e la possibilità di accedere ad un ambulatorio specialistico di Consulenza Infermieristica Uro Andrologica che affianca e supporta il paziente nel percorso andrologico parallelo a quello riabilitativo.

Il paziente portatore di Stomia una volta in contatto con il Centro di Asti viene messo al centro di un percorso volto a facilitare anche la fornitura dei dispositivi di raccolta in sinergia con il servizio di Protesica Integrativa che prevede follow up periodici al fine di garantire i principi di libera scelta del paziente in un ottica di ottimizzazione delle risorse e di altissima qualità di vita garantita definendo il giusto materiale adattato alle esigenze del singolo. Con i loro sorrisi e la loro competenza Cristina, Nadia e Valentina accolgono e seguono ogni anno centinaia di pazienti  e decine di tirocinanti infermieri stomaterapisti dimostrando sempre estrema disponibilità nel trasmettere conoscenze e capacità.

Ancora oggi quello che è da sempre uno dei più antichi e consolidati ambulatori per pazienti stomizzati d'Italia trova come suo punto di forza una solida professionalità e una poliedrica attività infermieristica specialistica che rende sempre più solido il valore di eccellenza regionale e nazionale da tempo riconosciuto.

 

 

BRESCIA

 

NASCITA DI UN AMBULATORIO INFERMIERISTICO DI RIABILITAZIONE ENTEROSTOMALE

Di Bergamelli Mauro, Guerra Eliana, Pasinetti Andrea

Infermieri stomaterapisti dell’Ambulatorio Infermieristico di riabilitazione enterostomale dell’azienda ASST Spedali Civili di Brescia

 

Dal primo Ottobre 2018 è attivo, presso il Presidio Spedali Civili dell’ASST di Brescia, l’ambulatorio infermieristico di riabilitazione enterostomale cinque giorni a settimana.

L’obiettivo è stato raggiunto grazie a un lavoro d’equipè tra Direzione Infermieristica, Direzione Medica e infermieri che operano al’interno dell’ambulatorio ed è stato sostenuto dall’Associazione ABIS dei pazienti stomizzati.

La nascita dell’ambulatorio si contestualizza all’interno delle indicazioni delle Linee Guida ASL 2007/2009 che trovano riscontro nei principi contenuti all’interno della Carta Internazionale dei diritti dello stomizzato ed è legata ai seguenti fattori:

• sensibilità di alcuni professionisti verso i pazienti portatori di stomia;

• difformità d’approccio assistenziale nelle UU.OO. che confezionano stomie;

• frammentazione dell’assistenza e mancanza di punti di riferimento per il paziente al momento della dimissione;

• riduzione degli accessi impropri nelle UU.OO. chirurgiche per la gestione di complicanze o problematiche burocratiche;

• necessità di garantire un percorso di continuità assistenziale.

 

All’interno di questo contesto nel 2008 un infermiere enterostomista ha proposto al SITR di Presidio la stesura  di un progetto per l’apertura di un ambulatorio infermieristico;  a marzo 2009 è stato attivato un gruppo di lavoro formato dai Coordinatori delle Unità Operative individuate ed è stata   presentata una prima  bozza di fattibilità, successivamente il gruppo di lavoro ha stabilito dei criteri per indentificare gli infermieri  da coinvolgere nella progettazione e conseguente apertura dell’ambulatorio. Tutte le fasi del progetto sono state seguite e visionate dal SITR sino all’apertura dell’ambulatorio 2 giorni a settimana avvenuta il 5 Ottobre 2010. Durante questi anni l’attività svolta in ambulatorio ha subito un notevole incremento; i dati raccolti costantemente ed organizzati attraverso grafici, hanno permesso di mettere in evidenza il bisogno e di proporre una riqualifica dell’ambulatorio attraverso un progetto di ampliamento. Nel corso del 2018, con il supporto normativo di Regione Lombardia che sanciva l’attivazione dei centri prescrittivi per stomie, si è giunti all’apertura settimanale.

 

All’interno dell’ambulatorio si svolgono attività infermieristiche volte alla presa in carico e alla cura dei pazienti sottoposti ad intervento che preveda il confezionamento di una stomia, in un percorso che va dal pre operatorio sino alla dimissione.

Possono accedere all’ambulatorio sia i pazienti dimessi dalle Unità Operative della struttura che i pazienti provenienti da altre strutture Sanitarie.

Gli infermieri enterostomisti svolgono le proprie attività seguendo procedure redatte sulla base di linee guida e del PIC (Percorso Integrato di Cura per la persona con stomia). Gli infermieri operano in collaborazione con i colleghi delle Unità Operative e con tutte le figure professionali che ruotano attorno all’assistito, svolgono attività di consulenza presso le Unità Operative.

All’interno dell’ambulatorio è prevista una collaborazione con l’Ufficio Formazione Aziendale per la progettazione e realizzazione di percorsi di formazione dei colleghi delle Unità Operative.

Da qualche tempo gli infermieri utilizzano anche la Medicina Narrativa per migliorare i percorsi di cura.

Gi infermieri e l’ASST collaborano con l’Associazione dei pazienti per creare ambiti ricreativi e di cura volti a garantire il benessere e i diriti della persona con stomia.

 

L’apertura e l’implemento dell’Ambulatorio infermieristico di riabilitazione enterostomale ha permesso di:

• ridurre accessi impropri nelle UU. OO. di Chirurgia e Urologia;

• impiegare le risorse in modo corretto, riducendo sprechi di materiale protesico e di medicazione;

• sviluppare la consulenza infermieristica all’interno delle UU.OO. del Presidio;

• collaborare attivamente con gli uffici amministrativi di ATS, preposti all’autorizzazione della fornitura protesica;

• sviluppare competenze didattiche per i componenti dell’Ambulatorio attraverso la collaborazione con l’Ufficio Formazione Aziendale;

• garantire la continuità di cura del paziente;

• creare un percorso di formazione a cascata del personale infermieristico nelle UU.OO. di Chirurgia e Urologia;

• produrre nuova documentazione assistenziale per organizzare la raccolta dei dati e le immagini relative alle complicanze.

 

Associazione tecnico-scientifica di Stomaterapia

e Riabilitazione del Pavimento Pelvico

 

Sede Fiscale:

Via Savona 94

20144 Milano  MI

P.IVA 01303620544

 

Sede Legale:

Via Scolo Vallurbana 11/1

35040 Sant'Urbano  PD

info@aioss.it

 

©2017 AIOSS.it - Tutti i diritti riservati

Dal primo Ottobre 2018 è attivo, presso il Presidio Spedali Civili dell’ASST di Brescia, l’ambulatorio infermieristico di riabilitazione enterostomale cinque giorni a settimana.